Ähren von Einkorn (Links); Emmer (Mitte); Dinkel Oberkulmer Rotkorn (Rechts)

Giornata Svizzera dei Mulini 2020 - 23 maggio 2020

L’Associazione Svizzera degli Amici dei Mulini ASAM/VSM organizza il sabato dopo l’Ascensione la Giornata Svizzera dei Mulini. Grazie a questo evento nazionale, in cui i mulini storici di ogni cantone aprono le loro porte per gli/le interessati/e, l’ASAM/VSM realizza un importante obiettivo del proprio lavoro rivolto al pubblico. Nelle edizioni passate oltre 25'000 interessati/e hanno visitato gli impianti idraulici storici.


GIORNATA SVIZZERA DIE MULINI 2020 – PER I VISITATORI E LE VISITATRICI

   Il sabato seguente l’Ascensione, il 23 maggio 2020, visita dalle 9 alle 17 i mulini storici della tua regione.

   Auf Grund der ausserordentlichen Lage in der ganzen Schweiz beobachten wir die Situation im Vorstand laufend. Die Broschüre werden wir herausgeben. Sie dient nicht nur für die Organisation am Mühlentag. Der Führer gilt für die ganze Mühlensaison 2020, diese dauert bis in den Herbst. Wie weit die Anlagen und Mühlen am Mühlentag selber offen haben und welches die Restriktionen sein werden, kommunizieren wir nach Ostern.

   Aktuell sind 114 Standorte in der ganzen Schweiz in den meisten Kantonen und im grenznahen Ausland am Mühlentag angemeldet. Schaue wieder bei uns vorbei! 

   Wir sind in diesen Tagen an der Redaktion des neuen Mühlenführer. Dieser wird nach Ostern ausgeliefert.


Grano – Piccolo farro, farro dicocco, farro, farro integrale, spelta rossa, spelta

    Il tema di quest’anno è il grano. Specie di grano che sono andate perse negli ultimi decenni e che non si sono più visti per anni sui nostri campo, stanno vivendo una vera e propria rinascita.

    Sotto la definizione di grano (“chorn”, in dialetto bernese) troviamo il piccolo farro, il farro dicocco, il farro, il farro integrale, la spelta rossa, la spelta ed altre antiche specie di grano. Queste specie antiche vennero coltivate sul suolo elvetico sin dal lontano 2000 a.C., e si sono diffuse grazie al lavoro dei nostri antenati. Geneticamente il farro e la spelta sono tra le piante coltivate più antiche, che trovano la loro origine nelle terre dei popoli alemanni e che si integrarono anche al sud delle Alpi con e specie di grano provenienti dal bacino mediterraneo.

     Vi porteremo alla scoperta delle tecniche di coltivazione e lavorazione di queste specie. Vi faremo vedere le tecniche come la brillatura, che saranno visibili dal vivo in alcuni nostri opifici. 

     La nuova guida die mulini verrà pubblicata alla fine di aprile 2020. Visitaci di nuovo su queste pagine.

     Su questo tema abbiamo discusso per la prima volta nell’ultimo numero della Lettera ai Mulini (autunno 2019).